Comunicazione non finanziaria e modelli informativi integrati

Come è noto, con particolare enfasi nell’ultima decade, il reporting aziendale ha esteso i propri confini oltre la “tradizionale” comunicazione economico-finanziaria, giungendo a includere quella che viene definita generalmente comunicazione non finanziaria. Se in una prima fase i contenuti informativi dell’ambito non finanziario, sono prevalentemente riferibili alla disclosure sui rischi e sulle relative politiche di fronteggiamento, in tempi più recenti essi si estendono alle informazioni inerenti la sostenibilità ambientale e sociale, la governance societaria, il modello di business, le risorse intangibili, lo sviluppo dei territori e delle comunità di riferimento, etc. In tale contesto, inoltre, va considerata anche l’azione regolamentatrice, in particolare del legislatore europeo, che con la direttiva 2014/95/UE (cfr. decreto legislativo 254/16), ha recentemente disciplinato un set di contenuti informativi minimi obbligatori in tema di informativa non finanziaria.

Obiettivi del GdS, dunque, sono riconducibili all’approfondimento del tema in una molteplice prospettiva di analisi che contempli le diverse categorie di portatori di interessi coinvolti (in primis: preparers, users e standard setters) e differenti contesti di applicazione (es. grandi imprese, PMI, aziende pubbliche, no profit). Gli obiettivi potrebbero essere articolati secondo le seguenti principali domande di ricerca, esplicitate nelle tematiche e nei contenuti nella tabella successiva, cui si riferiscono le linee tematiche indicate:

 

  1. qual è il livello di sviluppo di diverse tipologie di informativa non finanziaria e quali ne sono gli aspetti caratterizzanti – cfr. Linea tematica 1, 2, 3;
  2. quali sono i concetti fondamentali, gli elementi e i principi che guidano l’integrazione informativa, nella prospettiva della capacità delle aziende di far percepire agli stakeholder il proprio processo di creazione del valore nel breve, medio e lungo termine (approcci teorici); in che modalità, a quale livello e con quali implicazioni avviene l’integrazione significativa dei due contenuti informativi, finanziari e non finanziari (applicazioni empiriche); in che modo le nuove tecnologie ed innovazioni digitali possono giocare un ruolo per l’integrazione informativa– cfr. Linea tematica 4;
  3. in che misura è possibile definire e valutare il livello di accountability dell’informazione non finanziaria e verificare l’adeguatezza e correttezza di tali informazioni (auditing); quali sono i ruoli, le caratteristiche e il livello di omogeneità dei diversi set di principi di riferimento per la disclosure non- finanziaria e l’integrazione informativa; qual è il ruolo delle autorità di regolamentazione nel trade-off tra intervento normativo (mandatory disclosure) e discrezionalità (voluntary disclosure) – cfr. Linea tematica 5;
  4. qual è il ruolo del responsabile della contabilità (finanziarie e direzionale) nello sviluppo della comunicazione non finanziaria e di modelli informativi integrati – cfr. Linea tematica 6.

Francesco De Luca

Lino Cinquini

Ricercatore
Ca' Foscari Venezia
Professore Associato
Napoli Federico II
Ricercatore
Napoli Federico II
Ricercatore
Bari
Professore Associato
Macerata
Socio Corrispondente
Firenze
Socio Corrispondente
Pavia
Ricercatore
Firenze
Professore Ordinario
Napoli Federico II
Ricercatore
Brescia
Professore Ordinario
Politecnica delle Marche
Ricercatore
Unicusano - Telematica Roma
Professore Ordinario
Scuola Superiore Sant'Anna
Professore Associato
Torino
Professore Associato
Ca' Foscari Venezia
Professore Ordinario
Sassari
Socio Corrispondente
Torino
Professore Associato
Chieti-Pescara
Professore Associato
Urbino Carlo Bo
Professore Associato
Chieti-Pescara
Professore Associato
Pavia
Professore Associato
Basilicata
Professore Associato
Bologna
Ricercatore
Firenze
Professore Associato
Macerata
Professore Associato
Politecnica delle Marche
Professore Associato
Firenze
Professore Associato
Univ. Telematica Unitelma Sapienza
Professore Associato
Parthenope di Napoli
Professore Associato
Roma La Sapienza
Ricercatore
Milano-Bicocca
Professore Ordinario
Teramo
Professore Associato
Teramo
Ricercatore
Lum Jean Monnet
Socio Corrispondente
Scuola Superiore Sant'Anna
Professore Associato
Della Calabria
Socio Corrispondente
Salerno
Professore Associato
Insubria
Ricercatore
Della Calabria
Socio Corrispondente
Lum Jean Monnet
Ricercatore
Roma La Sapienza
Professore Associato
Della Calabria
Ricercatore
Piemonte Orientale
Professore Associato
Univ. Telematica Internazionale Uninettuno
Ricercatore
Lum Jean Monnet
Professore Ordinario
Molise
Ricercatore
Della Calabria
Ricercatore
Cattolica del Sacro Cuore
Professore Associato
Macerata
Professore Associato
Verona
Professore Associato
Chieti-Pescara
Ricercatore
Scuola Superiore Sant'Anna
Professore Associato
Unicusano - Telematica Roma
Professore Associato
Univ. Studi Internazionali di Roma (UNINT)
Ricercatore
Milano-Bicocca
Ricercatore
Della Calabria
Professore Ordinario
Brescia
Professore Associato
Lum Jean Monnet
Socio Corrispondente
Napoli Federico II

Iniziative