Articoli

logo azienda pubblica

Partecipazione democratica: quale ruolo per la trasparenza? Un’analisi dei siti web dei comuni italiani

Il tema della partecipazione democratica ha assunto una rilevanza crescente nello scenario internazionale e la letteratura evidenzia che la trasparenza amministrativa ne rappresenta una condizione propedeutica. Partendo da tali considerazioni, l’articolo presenta un’analisi sullo stato dell’arte dei processi di trasparenza attuati dagli enti locali italiani di medie-grandi dimensioni sui propri siti web, per favorire la partecipazione democratica. I risultati evidenziano come, nonostante la generalizzata attivazione della sezione “Amministrazione Trasparente”, l’accesso ai dati sia spesso limitato ai documenti obbligatori, mentre le iniziative di “apertura” sono ancora incentrate a consentire il dialogo, più che a coinvolgere attivamente i cittadini nei processi decisionali.

______________________________________

The issue of democratic participation has taken on a growing importance in the international scenario. A preliminary condition for such participation is administrative transparency. Starting from these considerations, the paper presents an analysis of the transparency processes currently implemented by medium and large Italian LGs on their websites, in order to encourage democratic participation. Despite the generalized activation of a section devoted to “Transparent Administration” on the LGs’ websites, the results highlight that access to data is often limited to mandatory documents, while “openness” initiatives are still focused on allowing dialogue, rather than on actively involving citizens in decision-making.

_

Key words: Democratic Participation, Transparency, Local Governments

logo azienda pubblica

Bilancio pubblico e Public Governance: l’esperienza milanese del “Bilancio in Arancio”

Questo lavoro analizza l’esperienza del “Bilancio in Arancio” del Comune di Milano alla luce delle lenti concettuali della Public Governance, per indagare se esso possa rappresentare un documento utile a favorire una maggiore trasparenza e partecipazione dei cittadini. L’analisi dimostra che il bilancio per il cittadino può essere uno strumento di rendicontazione utile per rispondere ai fabbisogni informativi della cittadinanza e per motivare le difficili scelte che sempre più le amministrazioni pubbliche sono tenute ad adottare nell’ attuale periodo di crisi. Al tempo stesso, essa mostra le criticità connesse con un processo di formazione del bilancio da parte della cd. società civile, e la necessità di assicurare pluralismo e rappresentatività in questo tipo di esperienze.

_____________________________________

The paper analyses the experience of the “Bilancio in Arancio” in the Milan Municipality through the conceptual lenses of Public Governance, to investigate whether this tool can increase transparency and citizen participation. The study shows that popular reporting can help meet citizens’ information needs and justify the municipality’s choices in the face of the fiscal crisis. However, it also points out that, when popular reports are prepared by citizens and not by the relevant administration, it is necessary to ensure pluralism and representativeness in the process.

_

Key words: Public governance, Popular reporting, Local governments

logo azienda pubblica

L’adozione del Piano degli Obiettivi nei percorsi di innovazione manageriale delle aziende pubbliche territoriali: prospettive teoriche ed evidenze empiriche

Il paper investiga la capacità del Piano degli obiettivi (PDO) di attivare processi di definizione e sviluppo delle risorse e competenze nel contesto degli enti locali, esaminando la possibilità che esso si traduca da un lato nella ricognizione delle medesime e dall’altro nell’attivazione di percorsi che “istituzionalizzano” tale pratica attraverso l’acquisizione ed il consolidamento delle relative determinate procedure. Il presente lavoro, dopo aver proposto un inquadramento teorico che consente di interpretare il processo di introduzione e consolidamento del PDO attraverso la Resource Based View e la prospettiva istituzionale, elabora un caso studio interpretativo. Sulla base delle prospettive teoriche delineate, i risultati dell’indagine mostrano rispettivamente l’attitudine del PDO a rilevare le risorse critiche del Comune investigato ed il grado di istituzionalizzazione del PDO che consente l’estensione delle risorse dal livello individuale a quello organizzativo.

_____________________________________

The paper investigates the Performance Plan’s (PP) ability to activate the definition and development of resources and skills in the context of local governments, examining the possibility that it supports, on the one hand, their recognition and, on the other, the activation of paths that “institutionalize” this practice through the acquisition and consolidation of certain related procedures. To this end, the paper proposes a theoretical framework that interprets the process of PP introduction and consolidation through the lenses of the Resource Based View and the institutional perspective. Then, an interpretive case study is developed. The results show, respectively, the PP’s ability to identify the critical resources of the investigated Municipality and the degree of PP “institutionalization” that allows the extension of the resources from the individual to the organizational level.

_

  Key words: Objectives, Institutionalization, Local governments

logo azienda pubblica

La possibile connotazione delle verifiche dei Servizi Ispettivi di Finanza Pubblica del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato sugli enti territoriali: un’analisi comparata con l’esperienza dell’Audit Commission in Gran Bretagna

[Esperienze]

Il progressivo spostamento verso gli Enti territoriali della titolarità della fornitura dei servizi pubblici è fra le principali cause della crescita della spesa pubblica a livello locale nei paesi OCSE. Vari strumenti possono essere utilizzati per incrementarne l’efficienza e l’efficacia. Questo articolo, partendo dalla legge 31 dicembre 2009, n. 196, evidenzia i possibili contenuti delle ispezioni dei Servizi Ispettivi di Finanza Pubblica del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato sugli Enti locali al fine di misurare e monitorare la quantità e la qualità dei servizi pubblici forniti da quest’ultimi. Si pone l’attenzione, in particolare, sull’uso degli indicatori di performance sperimentati in Gran Bretagna dall’Audit Commission attraverso l’utilizzazione del Comprehensive Performance Assessment (CPA).

______________________________________

The progressive decentralization of public service provision from the central government to local authorities is among the principal causes of public spending growth at the local level in OECD countries. Several tools and procedures can be used to improve the efficiency and effectiveness of sub-national spending. This paper, drawing from the provisions of Act 196/2009, highlights a potential role for the Italian General Accounting Office (Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato – Servizi Ispettivi di Finanza Pubblica) in the measurement and monitoring of public service delivery by subnational governments. To this end, the paper focuses on the use of performance indicators by Britain’s Audit Commission through the Comprehensive Performance Assessment (CPA).

_

Key words: Local governments, Performance assessment, Control

logo azienda pubblica

Apriamo il forziere degli Enti locali italiani: Comuni ricchi o poveri? 

Negli ultimi anni, gli Enti locali sono stati oggetto di riforme costituzionali e strutturali che ne hanno radicalmente modificato il funzionamento, influenzando anche lo stock di ricchezza espresso dal fondo di cassa finale. L’obiettivo del presente lavoro è duplice: da un lato, verificare se vi sia una correlazione tra l’obbligo del rispetto del patto di stabilità interno e la consistenza di cassa; dall’altro, comprendere se vi siano differenze nella distribuzione della ricchezza monetaria tra enti diversi per dimensione e collocazione geografica. I risultati non confermano la prima ipotesi, mentre forniscono interessanti informazioni circa le differenze nella distribuzione della ricchezza.

______________________________________

Over the last years local authorities have been subject to constitutional and structural reforms that have radically changed management also by affecting the final cash fund results (available cash assets). The paper has a double aim: to verify if there is a correlation between the Stability Pact’s observance and the final cash fund, and to understand if there are differences in the distribution of monetary wealth according to the dimensional class and the territorial location. The analysis shows that municipalities submitted to the Stability Pact do not have a higher average cash funds than the others. However, we find significant differences regarding local authorities’ dimension and location.

_

Key words: Local governments, Cash, Financial performance