Articoli

logoA.P.nuovo

Le camere di commercio italiane: le determinanti della remunerazione degli organi di governance

L’articolo ha lo scopo di indagare le determinanti delle retribuzioni degli organi di governo delle camere di commercio italiane, con particolare riferimento alla Giunta e al suo Presidente. La ricerca empirica, realizzata mediante la costruzione di modelli di regressione, è volta ad identificare la correlazione tra tali compensi e variabili quali la dimensione o la performance economica delle camere di commercio. I risultati della ricerca confermano che, mentre esiste una relazione significativa tra dimensione e compensi, questi ultimi sono totalmente scollegati alle performance, evidenziando la mancanza di meccanismi incentivanti volti a perseguire finalità di efficienza.

________________________________________

The paper aims to investigate the factors influencing the compensations of the governance bodies of Italian chambers of commerce, with particular reference to the board and its chairman. The empirical research, carried out through regression models, aims to identify the correlation between these remunerations and variables such as the size or the financial performance of the chambers of commerce. The research findings confirm that, while there is a significant relationship between size and compensation, the latter is totally unrelated to performance, highlighting the lack of incentive mechanisms to achieve efficiency goals.

Key words: Governance, Compensations, Chambers of commerce

logo azienda pubblica

Il nuovo assetto di governance di SOGEI S.p.A. a seguito delle modifiche introdotte dal decreto legge 95/2012

[Esperienze]

L’obiettivo del presente lavoro è quello di analizzare i mutati aspetti di governance di Sogei S.p.A., intervenuti a seguito dell’approvazione del Decreto Legge 95/2012, che ha previsto tra l’altro la scissione del ramo IT Consip in Sogei e il passaggio in capo a Consip dell’attività di acquisizione di beni e servizi per conto di Sogei. Tale intervento normativo ha visto ampliare la sfera di competenza della Società e il suo ruolo di partner tecnologico dell’Amministrazione Finanziaria, che ora va inquadrato in un ambito sempre più allargato. L’articolo analizza le criticità e le opportunità che tale nuovo scenario ha generato, anche alla luce della letteratura manageriale sul tema M&A.

______________________________________

The aim of this article is to analyse the new aspects of governance of SOGEI SpA, after the restructuring of the activities of SOGEI and CONSIP. Following the approval of DL 95/2012, SOGEI has acquired the IT-division of CONSIP, while CONSIP has taken up the public procurement activities previously carried out by SOGEI. Following these provisions, SOGEI has expanded its role of main technological partner of the tax administration. The article examines the threats and opportunities that this whole new scenario implies for SOGEI, using the framework provided by the managerial literature on M&A.

_

Key words: ICT, Governance, Restructuring, Regulation

management-control-cover-150x180

Il coinvolgimento degli stakeholder nella governance e nel reporting delle fondazioni bancarie

In the light of the stakeholder theory, stakeholders have a fundamental role in decision- making processes of non-profit organizations. Their participation in decisionmaking processes, in particular, in governing bodies and mission reporting is an essential element for effective and coherent organization management. The present study has exploratory nature and aims at understanding the levels of stakeholder engagement in the governance and mission reporting systems of the Italian banking foundations. Therefore, we carry out empirical research into these organizations, a particular kind of grant-giving foundations, with specific statutory obligations of attention towards their stakeholders, especially as far as the local communities and beneficiaries of contributions are concerned. Using content analysis, we study the annual reports for 2011 and statutes of the 88 Italian banking foundations, in order to verify the actual degree of stakeholder participation in governing and reporting bodies. Analysis of the results shows a tendency towards stakeholder management, rather than actual stakeholder engagement in decision-making processes. In the light of these considerations, we highlight the limits of the present study and suggest future research developments.

logo azienda pubblica

Le amministrazioni pubbliche tra autonomia e vincoli di sistema

L’assetto istituzionale italiano si caratterizza per una configurazione federale sul piano interno e integrata con altri Stati in ambito europeo. In questo scenario, la ricerca di un benessere sostenibile nel tempo per le collettività pone alla ribalta del dibattito scientifico il tema dell’autonomia delle singole amministrazioni pubbliche e di come questa condizione possa conciliarsi con le crescenti tendenze alla regolamentazione che promanano dal governo centrale e dall’Europa. Il contributo si propone di fornire possibili risposte alla domanda se nel nuovo contesto possa intendersi superato il paradigma dell’economicità durevole ed autonoma elaborato dalla dottrina economico-aziendale come criterio decisionale utile per condurre le aziende alla creazione di valore nel tempo. A tal fine, si delineano sinteticamente i percorsi evolutivi del sistema pubblico e, parallelamente, delle teorie che hanno orientato le riforme a partire dall’Unità d’Italia, per poi analizzare i meccanismi di governance introdotti a livello centrale e tratteggiare, in conclusione, alcune possibili traiettorie di cambiamento. La tesi sostenuta è che, per garantire l’equilibrio di sistema, sia necessario rilanciare la prospettiva economico-aziendale che considera autonomia decisionale ed economicità quali condizioni da perseguire da parte dei singoli enti per raggiungere la propria missione nel tempo. La valorizzazione dell’autonomia dei soggetti istituzionali che configurano il sistema pubblico nel contesto europeo implica, in particolare, l’adozione di adeguati meccanismi di responsabilizzazione e di verifica dei risultati, operativi ed economico-finanziari, anche in relazione agli obiettivi comuni di derivazione comunitaria diretti a garantire, oltre al benessere dei cittadini, stabilità finanziaria e crescita economica per il Paese.

______________________________________

The Italian public system is characterized internally by a federal organization and externally through integration with the other member States of the European Union. In this context, over the past few years, the autonomy individual public units has represented an important issue in scientific debates in order to guarantee a sustainable welfare model for citizens. Another important topic concerns the ways through which the autonomy can be reconciled with the growing regulation trend coming from the Central government and Europe. This study aims to investigate whether decision-making autonomy should be regarded as an essential condition to be pursued by individual public bodies in order to meet their mission and long-term performance through appropriate management mechanisms. The enhancement of the public units’ autonomy in the European public sector, should be strictly connected to proper mechanisms of accountability and validation of operational and financial results, that seek the citizens’ well-being together with the financial stability and economic growth of the country.

_

Key words: Autonomy, Public system, Governance

logo azienda pubblica

“Filantropia per decreto”: analisi della relazione tra governance e strategie erogative nelle fondazioni di origine bancaria

Il lavoro cerca di isolare gli aspetti della governance che contribuiscono a caratterizzare l’approccio alla filantropia delle principali fondazioni di origine bancaria Italiane. Considerando il crescente coinvolgimento di questi istituti privati nel perseguimento di finalità di interesse generale, l’analisi empirica proposta analizza le relazioni tra diverse strategie filantropiche (ricettiva, reattiva, imprenditoriale e collaborativa) e: [a] competenze degli amministratori; [b] processi di funzionamento dei CdA; [c] leadership ed autorevolezza del Presidente.

______________________________________

This paper examines whether effective governance plays a major role in driving the strategies of foundations when it comes to choosing between reactive or proactive philanthropy models for the public interest. More specifically, we investigate the relationships between philanthropic strategies (expressive, receptive, entrepreneurial and collaborative) and [a] board capital (competences and networks), [b] board processes (planning, control, evaluation, etc.), and [c] chairman power (entrenchment and tenure).

_

Key words: Governance, Foundations, Philanthropy

logo azienda pubblica

Accademia Perduta Romagna Teatri. Un profilo di governance in campo culturale 

L’articolo presenta il caso di Accademia Perduta Romagna Teatri, un’importante istituzione di spettacolo dal vivo attiva da oltre trent’anni soprattutto nel territorio della Romagna. Date le caratteristiche di successo dell’istituzione e il significativo grado di sviluppo e attenzione che la stessa manifesta nei confronti di aspetti tipici della dimensione della governance, obiettivi dell’articolo sono prima di tutto di presentare gli elementi caratterizzanti della governance dell’istituzione in esame, verificando così l’utilità analitica e interpretativa del framework proposto e inoltre la possibilità di trarre generalizzazioni dall’analisi del caso, per poi individuare eventuali limiti e rischi dell’esperienza considerata, nonché le condizioni della sua sostenibilità economica e replicabilità.

_______________________________________

The paper aims at presenting the case study of Accademia Perduta Romagna Teatri, which has been active in Regione Emilia-Romagna for thirty years, having been founded in 1982 as a youth theatre company. After having acquired a venue, the theatre company was transformed in a building-based theatre, whose mission has been recently broadened to contemporary theatre. Accademia Perduta shows highly successful characteristics and features, in particular as far as the governance dimension is concerned. The main goal of this paper is to present the governance asset of the organisation, in order to demonstrate the analytical and explanatory value of the framework, with the final aim of verifying the possible generalisation of the results from the case to the field. Finally, the paper aims at exploring possible limits and risks of the considered experience, as well as potential conditions for its economic sustainability and replication.

_

Key words: Governance, Performing arts, Project-based organisation

logo azienda pubblica

La governance dei Circuiti Teatrali Territoriali: il caso «Teatro Pubblico Pugliese»

Diffusisi in tutto il territorio nazionale a seguito del processo di decentramento teatrale, i Circuiti Teatrali Territoriali hanno implementato forme ed assetti diversi per favorire la diffusione e lo sviluppo dello spettacolo dal vivo nei territori di competenza. In tale contesto, il lavoro focalizza l’attenzione su uno dei circuiti teatrali più significativi del Sud Italia: il «Consorzio Teatro Pubblico Pugliese». L’analisi ha avuto l’obiettivo di indagare sia le ragioni e le modalità della collaborazione tra i partecipanti sia l’assetto istituzionale, con lo scopo di evidenziare eventuali limiti della governance esistente rispetto alla mission ed ai piani di sviluppo dell’Ente.

______________________________________

The Regional Theatre Circuits, being widespread throughout the whole national territory as a result of the theatre decentralization process, have developed different forms and structures to favor the spread and development of performing arts in their areas. In this context, the paper focuses on one of the most important theatre circuits of South Italy: the «Consorzio Teatro Pubblico Pugliese» (Apulia Public Theatre Consortium). This analysis investigates both the reasons and ways of collaboration between its participants and the institutional structure, in order to highlight possible limitations of the existing governance compared to the mission and the development plans of the Organization.

_

Key words: Theatre networks, Governance, Theatrical distribution

logo azienda pubblica

Un nuovo modello di governo per le utilities della Regione Emilia-Romagna: il caso Lepida Spa

Il presente contributo esplora le peculiarità delle scelte politiche, di governo ed organizzative compiute dalla Regione Emilia-Romagna (RER) a proposito dei progetti Lepida, Rete regionale delle pubbliche amministrazioni dell’Emilia-Romagna, e R3, Rete radiomobile regionale, portandone alla luce le componenti innovative, i presupposti e le conseguenze. L’analisi longitudinale degli eventi, infatti, pur rivelando un’origine progettuale conforme al modello giuridico italiano e al vigente quadro normativo, evidenzia l’implementazione di un modello di governance finalizzato alla creazione di un’organizzazione caratterizzata da dinamicità, flessibilità e sistematico orientamento al risultato, che si distingue nel panorama delle public utilities italiane.

_____________________________________

This paper explores the peculiarities of political, governmental, and organizational choices adopted by the Emilia-Romagna Region (RER) for what concerns the Lepida (Regional Wire Network of Emilia Romagna’s public organizations), and the R3 (Regional Radio Network) projects, with the aim of uncovering their innovative features, assumptions, and consequences. The longitudinal analysis of events, even though drawing its origin from the Italian legal system and the Italian public organizations’ regulations, shows an innovative governance model, settled with the aim of supporting a dynamic, flexible, and systematically goal oriented organization, and representing an uncommon phenomenon in the Italian public utilities’ scene.

_

Key words: Governance, Public utilities, Regions