L’introduzione di un sistema di prezzi di trasferimento per i servizi offerti dal Dipartimento di Anestesia e Rianimazione nell’AOU Pisana

Anteprima

Le strutture ospedaliere si configurano come organizzazioni collaborative, nelle quali, all’elevato livello di integrazione verticale e di diversificazione, si associa una forte complessità organizzativa che molto spesso, il sistema di rilevazione interno fatica a descrivere nel suo funzionamento coordinato. All’interno di questo tipo di organizzazioni, a causa delle modalità con cui il servizio viene reso, che implica la partecipazione di più unità organizzative, si verificano intensi scambi interni di beni e servizi tra i centri di responsabilità, la tecnica dei prezzi di trasferimento può assumere rilevanza strategica a fini conoscitivi sia per quantificare i costi dei servizi intermedi, in modo da determinare un costo pieno del servizio quanto più possibile aderente al rispetto del principio funzionale, sia per promuovere comportamenti organizzativi coerenti con l’ottenimento del servizio e con l’utilizzo adeguato delle risorse. La riduzione costante delle risorse disponibili e le crescenti misure regionali di contenimento di alcune voci di spesa, imposte dalle direttive nazionali e regionali nel triennio 2013-2015, hanno imposto alle aziende sanitarie, e quindi anche all’ Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana (AOUP), l’introduzione di meccanismi stringenti di controllo dei costi. In un contesto a risorse incerte e vincolate, la volontà di sostenere la mission aziendale ha indotto il management a ricercare misure in grado di esplicare la propria efficacia in maniera durevole e nel lungo periodo, restituendo consapevolezza alle politiche operative e contrastando al contempo la convinzione distorta che i sistemi contabili possano agire in modo distaccato o autonomo dall’operatività aziendale. […]

Key – words: Aziende sanitarie