L’armonizzazione contabile negli Enti locali: primi risultati e considerazioni sulla sperimentazione nazionale

Anteprima

L’attuale situazione della finanza pubblica mostra un certo livello di inefficienza anche a causa degli strumenti che gli enti pubblici utilizzano per controllare i livelli di spesa. In particolare, un bisogno percepito come urgente è l’armonizzazione dei sistemi contabili di tutti gli enti pubblici. Il d.lgs. 118/2011 potrebbe essere la risposta a questo problema. Il decreto definisce principi contabili e nuovi schemi di bilancio che dovranno essere adottati al fine di garantire: consolidamento e trasparenza dei conti, efficienza nella gestione delle risorse e confrontabilità dei dati di bilancio. Il decreto prevede un periodo di sperimentazione dei contenuti della norma. La ricerca cerca di capire quali sono le principali criticità e opportunità riscontrate dagli Enti locali in fase di sperimentazione.

_____________________________________

The current situation of Italian public finances shows a certain level of inefficiency also because of the tools that public entities use to control expenditures and deficits. In this respect, a need that is perceived as urgent is the harmonization of accounting systems throughout all public entities. Decree 118/2011 could be the answer to this problem. The decree defines new accounting standards that pursue the following three objectives: accounting transparency and consolidation, efficiency in resource management and comparability of financial statement data. The research presented in this paper investigates the main problems and opportunities faced by public-sector organizations in the implementation of the new accounting standards.

_

Key words: Public-sector accounting, Accounting reforms, Municipalities

Bibliografia
  1. Adam B., Mussari R., Jones R. (2011), “The diversity of accrual policies in local government financial reporting: an examination of infrastructure, art and heritage assets in Germany, Italy and UK”, Financial Accountability and Management, 7(2), pp. 107-133.
  2. Anessi Pessina E., Borgonovi E. Cantù E., Sicilia M., Steccolini I. (2008), “Alcune proposte per una riforma dell’ordinamento contabile degli enti locali”, Azienda Pubblica, 21(1), pp. 9-33.
  3. Anessi Pessina E., Steccolini I. (2007), I sistemi contabili degli Enti Locali: stato dell’arte e prospettive di riforma, Milano: Egea.
  4. Beltrami A. (2011), “L’armonizzazione dei sistemi contabili alla luce della riforma federale”, Rapporto IFEL 2010, Roma.
  5. Bernardino B., Brusca I., Montesinos V. (2007), “The harmonization of government financial information systems: the role of the IPSASs”, International Review of Administrative Sciences, 73(2), pp. 293-316.
  6. Borgonovi E. (2005), Principi e sistemi aziendali per le amministrazioni pubbliche. Quinta edizione, Milano: Egea.
  7. Camera dei Deputati (2013), Relazione sui risultati della sperimentazione dell’attuazione del decreto legislativo recante disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti locali, e dei loro organismi, Trasmessa alla Presidenza il 23 maggio 2103.
  8. Caperchione E. (2012), “L’armonizzazione contabile nella prospettiva internazionale”, Azienda Pubblica, 25(1), pp. 83-99.
  9. Caperchione E., Pezzani F. (2000), Responsabilità e trasparenza nella gestione dell’ente locale, Milano: Egea.
  10. Cavaliere A., Loiero R. (2011), L’armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti locali e dei loro organismi, Rimini: Maggioli.
  11. Collevecchio M. (2012), “L’Armonizzazione dei sistemi contabili e dei bilanci degli enti locali nel quadro del federalismo fiscale e della riforma costituzionale”, La Finanza Locale, 31(3), pp. 46-61.
  12. D’Alessio L. (2012), “Logiche e criteri di armonizzazione nelle recenti normative di riforma della contabilità pubblica”, Azienda Pubblica, 25(1), pp. 23-39.
  13. Farneti G., Pozzoli S. (2005), Principi e sistemi contabili negli enti locali: il panorama internazionale, le prospettive in Italia, Milano: Franco Angeli.
  14. Hodges R., Mellet H. (2003), “Reporting public sector financial results”, Public Management Review, 5(1), pp. 99-113.
  15. Hood C. (1991), “A Public Management for all season”, Public Administration, 69(1), pp. 3-19.
  16. Lazzini S., Ponzo S. (2007), “Tendenze all’armonizzazione nel processo di riordino dell’ordinamento contabile degli enti locali”, Azienda Pubblica, 20(2), pp. 243-267.
  17. Monsen N., Näsi S. (2000), “Is accrual accounting appropriate for governmental organizations”, EIASM Conference, Zaragoza.
  18. Nobes C., Park er R. (a cura di) (1991), Comparative international accounting. Third edition, London: Prentice Hall.
  19. Olson O., Guthrie J., Humphrey C. (1998), “International Experiences with “New” Public Financial Management (NPFM) Reforms: New World? Small World? Better World?”, in Olson O. et al. (a cura di), Global Warning: debating international developments in New Public Financial Management, Bergen: Cappelen.
  20. Pollifroni M. (2007), Public sector social responsibility, Milano: Giuffrè.
  21. Pollit C., Boukaert G. (2007), Public management reform. A comparative analysis. Second edition, Oxford: Oxford University Press.
  22. Pozzoli S., Mazzotta R. (2012), “Un processo di armonizzazione che mortifica la contabilità pubblica”, Azienda Pubblica, 25(1), pp. 69-82.
  23. Ricci P. (2012), “Il potenziale impatto delle nuove disposizioni contabili sui comportamenti aziendali e sul sistema economico”, Azienda Pubblica, 25(1), pp. 41-51.
  24. Soverchia M. (2008), L’armonizzazione contabile delle amministrazioni pubbliche. Attori, processi, strumenti, Milano: Giuffrè.
  25. Tommasetti A. (2008), I sistemi contabili nelle amministrazioni pubbliche. Una prospettiva internazionale, Padova: Cedam.