La performance finanziaria degli atenei statali italiani: un’indagine empirica

Anteprima

Il contributo propone di valutare lo stato di salute finanziaria degli atenei statali italiani negli anni dal 2009 al 2012, in un momento in cui, alla tradizionale difficoltà di attrarre risorse private, si è
aggiunta una progressiva riduzione dell’FFO. A tal fine, si individuano le determinanti della performance finanziaria sulla base delle previsioni normative in ambito universitario, della letteratura sui risultati finanziari delle aziende pubbliche nonché delle indagini empiriche sul dissesto degli enti locali. Dopo aver declinato le determinanti in una serie di indicatori, si costruisce il rating finanziario degli atenei come somma del punteggio assegnato al valore raggiunto da ognuno di essi. Dai risultati emerge che mediamente gli atenei piccoli e molto grandi conseguono più alte performance e che generalmente sono premiati da una bassa incidenza dei residui e dall’assenza di debito.

____________________________________________

The paper analyses the financial conditions of Italian state universities in the period 2009 to 2012. This period was characterized by a gradual reduction of the ordinary funding provided to the universities by the central government, in addition to the traditional difficulty in attracting private resources. To this end, the paper identifies the determinants of universities’ financial performances, based on the relevant legislation, the literature on the financial performance of public entities, as well as the existing empirical studies on the financial difficulties of Italian local authorities. All these factors are translated into a set of indicators, which in turn are aggregated to express an overall financial rating for each university. The results show that both small and very large universities achieve higher levels of financial performance and are characterized by fewer receivables, payables, and financial debts.

Keywords: Financial Performance, Liquidity, Leverage, Financial Autonomy

Bibliografia
  1. Balderston F.E. (1995), Managing today’s university, San Francisco: Jossey-Bass Publishers.
  2. Barnabè F. (2003), La managerializzazione dell’università italiana, Padova: Cedam.
  3. Bayenet B., Debande D. (1998), “Budgetary indicator and international comparison: a tool for higher education management”, Higher education management and policy, 10(1), pp. 119-136.
  4. Beard D.F. (2009), “Successful applications of the balanced scorecard in higher education”, Journal of education for business, 84(5), pp. 275-282.
  5. Bertini U. (1969), Introduzione allo studio dei rischi nell’economia aziendale, Milano: Giuffrè.
  6. Bleiklie I. (1998), “Justifying the evaluative state: New Public Management ideals in higher education”, European journal of education, 33(3), pp. 299-316.
  7. Bormans M., Brower R., In’t veld R.J., Mertens F.J. (1987), “The role of performance indicators in improving the dialogue between government and universities”, International journal of institutional management in higher education, 11(2), pp. 181-193.
  8. Braun D., Merrien F.X. (a cura di) (1999), Towards a new model of governance for universities? A comparative view, London e Philadelphia: Jessica Kingsley Publishers.
  9. Burke J.C. (2002), Funding public colleges and universities for performance: popularity, problems, and prospects, Albany, NY: Rockefeller Institute.
  10. Cantele S., Campedelli B. (2013), “Il performance-based funding nel sistema universitario italiano: un’analisi degli effetti della programmazione triennale”, Azienda pubblica, 26(3), pp. 309-332.
  11. Cantoni E. (2007), La capacità segnaletica degli indici di bilancio. Riscontri empirici in condizioni di disequilibrio gestionale, Milano: Franco Angeli.
  12. Cavallini Cadeddu L. (1998), L’autonomia delle università. Aspetti finanziari e contabili, Torino: Giappichelli.
  13. Cave M., Hanney S., Henkel M., Kogan M. (1997), The use of performance indicators in higher education. The challenge of quality movement, London: Jessica Kingsley.
  14. Censis (2013), Grande guida Università 2013-2014, www.censis.it
  15. Chang O.H., Chow C.W. (1999), “The balanced scorecard: a potential tool for supporting change and continuous improvement in accounting education”, Issues in accounting educations, 14(3), pp. 395-412.
  16. Chen S., Yang C., Shiau J. (2006), “The application of the balanced scorecard in the performance evaluation of higher education”, The TQM Magazine, 18(2), pp. 190-205.
  17. Cimbolini L., Moriconi A.M. (2009), Il bilancio degli enti locali. La prevenzione delle patologie nella gestione finanziaria, Rimini: Maggioli.
  18. Clark B.R. (2004), “Delineating the character of the entrepreneurial university”, Higher education policy, 17(4), pp. 355-370.
  19. CNDCEC (2010), Proposte per il risanamento finanziario degli enti locali, Roma: CNDCEC.
  20. Coda V. (1975), “L’analisi economico-finanziaria di un dissesto”, Rivista dei Dottori Commercialisti, 1(5), pp. 916-929.
  21. Comuzzi E. (1995), L’analisi degli squilibri finanziari d’impresa, Torino: Giappichelli.
  22. Coronella S. (2011), “Potenzialità e limiti dei modelli predittivi delle crisi aziendali. Modelli tradizionali semplici, complessi ed evoluti; modelli innovativi”, Contabilità Finanza e Controllo, 1, pp. 32-45.
  23. Corte dei Conti (2012), Deliberazione e relazione sui risultati dell’esame della gestione finanziaria e dell’attività degli enti locali per gli esercizi finanziari 2010-2011, Roma: Corte dei Conti.
  24. Cugini A. (a cura di) (2007), La misurazione delle performance negli atenei. Logiche, metodi, esperienze, Milano: Franco Angeli.
  25. Dav ies T. (2002), “Managerialism and accountability in higher education: the gendered nature of restructuring and the cost of academic service”, Critical perspective on accounting, 13(2), pp. 179-193.
  26. Del Sordo C. (2006), Il controllo direzionale nelle università: dal sistema mdi bilancio alla Balanced Scorecard, Milano: Franco Angeli.
  27. Eckel P., Kezar A. (2003), “Key strategies for making new institutional sense: ingredients to higher education transformation”, Higher education policy, 16(1), pp. 39-53.
  28. European University Association. (2009), University autonomy in Europe, Brussels: EUA.
  29. European University Association. (2011a), University autonomy in Europe II. The Scorecard, Brussels: EUA.
  30. European University Association. (2011b), Financially sustainable universities II. European Universities diversifying income streams, Brussels: EUA.
  31. Fanni M. (2000), Manuale di finanza dell’impresa, Milano: Giuffrè.
  32. Farneti G., Mazzara L., Sav ioli G. (1996), Il sistema degli indicatori negli enti locali, Torino: Giappichelli.
  33. Farneti G., Padova ni E. (2010a), “La «sana gestione finanziaria» dei comuni. Analisi dei parametri di deficitarietà n. 7, 8 e 9 del d.m. 29 settembre 2009”, Azienditalia, 17(5), pp. 351-359.
  34. Farneti G., Padova ni E. (2010b), “La «sana gestione finanziaria» dei comuni. Analisi dei parametri di deficitarietà n. 4, 5 e 6 del d.m. 29 settembre 2009”, Azienditalia, 17(4), pp. 271-278.
  35. Farneti G., Padova ni E. (2010c), “La «sana gestione finanziaria» dei comuni. Analisi dei parametri di deficitarietà n. 1, 2 e 3 del d.m. 29 settembre 2009”, Azienditalia, 17(3), pp. 181-191.
  36. Farneti G., Padova ni E., Manuzzi E. (2011), “Il rating di salute finanziaria dei comuni e delle loro partecipate”, Azienditalia, 18(10), pp. 725-736.
  37. Ferrero G. (1984), Il controllo finanziario nelle imprese. Strumenti del controllo di sintesi, Milano: Giuffrè.
  38. Garlatti A. (1996), Bilancio e controllo economico nelle università, Milano: Egea.
  39. Giannessi E. (1960), Le aziende di produzione originaria. Le imprese agricole, Pisa: Cursi.
  40. Gori E., Fissi S. (2012), Il dissesto finanziario negli enti locali. Un modello per l’analisi e la prevenzione dei default, Milano: Franco Angeli.
  41. Gori E., Fissi S., Romolini A. (2013), “Il rischio finanziario dei comuni italiani: un’indagine empirica”, Rivista dei dottori commercialisti, 64(3), pp. 501-518.
  42. Guatri L. (1986), Crisi e risanamento delle imprese, Milano: Giuffrè.
  43. Harris J. (1998), “Performance model: enhancing accountability in academy”, Public productivity & management review, 22(2), pp. 135-139.
  44. Mandanici F. (2011), Il controllo strategico nell’azienda università, Milano: Franco Angeli.
  45. Mandanici F., Ciaponi F. (2015) “Using digital frequencies to detect anomalies in receivables and payables: an analysis of the Italian universities”, Journal of economic and social development, 2(1), pp. 86-108.
  46. Manelli A., Pace R. (2009), Finanza di impresa. Analisi e metodi, Torino: Isedi.
  47. Manes Rossi F. (2010), La ricerca, il controllo e la valutazione dell’equilibrio finanziario negli enti locali, Torino: Giappichelli.
  48. Maurini G. (2008), Il controllo sulla gestione degli enti locali e la misurazione dell’attività, Milano: Giuffrè.
  49. Mio C., Borgato B. (2012) Performance measurement nelle istituzioni universitarie: verso una prospettiva di sostenibilità, Roma: RIREA.
  50. Modigliani F., Miller M.H. (1958), “The cost of capital, corporation finance and the theory of investment”, American economic review, 48(3),pp. 261-297.
  51. Modigliani F., Miller M.H. (1963), “Corporate income taxes and the cost of capital: a correction”, American economic review, 53(3), pp. 433-443.
  52. Myers S.C. (1984), “The capital structure puzzle”, The journal of finance, 39, pp. 574-592.
  53. Mussari R., Sostero U. (2014), “Il processo di cambiamento del sistema contabile nelle università: aspettative, difficoltà e contraddizioni”, Azienda Pubblica, 27(2), pp. 125-147.
  54. OECD (2013), Education at a glance 2013.OECD indicators, Parigi: OECD.
  55. Paletta A. (2004), Il governo dell’università: tra competizione e accountability, Bologna: Il Mulino.
  56. Pedron L. (2006), “Il comportamento strategico gestionale delle università italiane”, Azienda Pubblica, 19(3), pp. 445-470.
  57. Puntillo P., Tenuta P. (2010), “Le determinanti del financial risk assessment negli enti locali”, Azienda pubblica, 23(2), pp. 181-204.
  58. Rota S., Sicilia M., Steccolini I. (2012), Bilancio e misurazione della performancenelle amministrazioni pubbliche, Rimini: Maggioli.
  59. Sav G.T. (2013), “Four-stage DEA efficiency evaluations: financial reform in public university funding”, International journal of economics and finance, 5(1), pp. 24-33.
  60. Spa this C., Ananiadis J. (2004), “The accounting system and resource allocation reform in a public university”, The international journal of educational management, 18(3), pp. 196-204.
  61. Stefa ni A. (2001), “I riflessi degli andamenti finanziari sull’equilibrio economico degli enti locali”, Azienda pubblica, 14(5), pp. 489-503.
  62. Tenuta P. (2007), Crisi finanziaria e strumenti di previsione del risk management nelle aziende pubbliche locali, Milano: Franco Angeli.
  63. Tenuta P. (2008), “Le aziende pubbliche locali e il rischio di dissesto finanziario. I risultati di un’indagine empirica”, Rivista italiana di ragioneria e di economia aziendale, 108(3/4), pp. 236-247.
  64. Ter bogt H.J., Scapens R.W. (2012), “Performance management in universities: effects of the transition to more quantitative measurement system”, European accounting review, 21(3), pp. 451-497.
  65. Venanzi D. (2010), Il puzzle della struttura finanziaria, Milano: Pearson Prentice Hall.
  66. Zuccardi Merli M., Bonollo E. (2014), “I controlli manageriali nelle università”, in Anselmi L., Donato F., Marinò L., Pavan A. e Zuccardi Merli M. (a cura di), Il declino del sistema dei controlli manageriali nelle pubbliche amministrazioni. Dal federalismo ai costi standard, Milano: Franco Angeli.