L’obiettivo del Gruppo di Lavoro è di stimolare la ricerca sulle tematiche del controllo di gestione offrendo contributi da un punto di vista sia teorico sia pratico. In particolare, tra gli scopi si sottolinea quello di fornire alle aziende gli output delle ricerche condotte, cercando di rispondere alle esigenze di realtà ampiamente diffuse sul territorio o operanti in contesti specifici come le piccole e medie imprese, le aziende familiari, le banche o le aziende pubbliche. In questo senso, il Gruppo dovrebbe elaborare modelli di raccordo tra accademici e professionisti del mondo aziendale con l’obiettivo di favorire la conoscenza e l’applicazione di strumenti di controllo di gestione nella prassi e creare un network idoneo a favorire lo sviluppo di un circolo virtuoso per la stessa attività di ricerca.

Sottogruppi di fase istituzionale

  1. Management Accounting Principles

Finalità: analizzare i principi emanati dalla CIMA (Chartered Institute of Management Accountants) e verificare se analoghe Associazioni, in altre realtà nazionali, abbiano prodotto principi assimilabili.

Componenti: Busco, Chiucchi, Culasso, Maffei, Fasone, Santini.

  1. Nuovi filoni di ricerca nell’ambito del controllo di gestione

Finalità: effettuare una review dei più recenti studi su tematiche di controllo di gestione con lo scopo di individuare e portare a conoscenza della comunità scientifica nazionale i nuovi filoni di ricerca sui quali concentrare l’attenzione nel prossimo futuro.

Componenti: Castellano, Ferrari, Gatti, Marasca, Ramassa, Songini.

 

Sottogruppi di fase gestionale

L’attività del Gruppo sarà veicolata lungo due direttrici: strumenti/processi e contesti. Rispetto ai primi l’obiettivo consiste nel definire le variabili rilevanti che potrebbero influenzare l’efficacia degli strumenti di controllo e dei collegati processi. Relativamente ai secondi, lo scopo è di studiare il funzionamento degli strumenti/processi negli specifici contesti ambientali e settoriali, con l’obiettivo di fornire indicazioni utili al management aziendale. Rispetto ad entrambe le direttrici, l’attività di ricerca riguarderà i tradizionali strumenti di costing, budgeting e reporting, ma anche, nella dimensione informativa, i nuovi strumenti di Business Analytics, Big Data, Simulazioni e Business Intelligence, approfondendo inoltre la dimensione organizzativa, con particolare riferimento al controllo delle azioni, delle relazioni, della cultura e dei valori personali e aziendali.

Sottogruppi definiti in rapporto agli specifici strumenti/processi di controllo

1) Piani e Programmi (Coordinamento: Federico BARNABE’ e Arianna LAZZINI)

1.1) Analisi, previsione e simulazione delle variabili economico-finanziarie e degli scenari

1.2) Budget e analisi degli scostamenti

2) Analisi, misurazione e gestione dei costi (Coordinamento: Riccardo GIANNETTI)

3) Misurazione e valutazione delle performance (Coordinamento: Nicola CASTELLANO)

4) Sistemi informativi gestionali (Coordinamento: Daniela MANCINI)

4.1) Integrazione dei sistemi informativi nell’ottica gestionale

4.2) Business Performance Analytics e Big Data

4.3) Reporting gestionale e utilizzo degli strumenti di Business Intelligence

5) Controllo organizzativo: meccanismi organizzativi, ruolo delle persone, relazioni e cultura aziendale (Coordinamento: Katia CORSI)

6) Strategia e Controllo Strategico (Coordinamento: Stefano GARZELLA)

7) Reti e Controllo Relazionale (Coordinamento: Andrea CARDONI)

 

Sottogruppi definiti in rapporto agli specifici contesti ambientali, settoriali e di governo aziendale

8) Reporting Integrato per l’esterno (Coordinamento: Marco FAZZINI e Maria Pia MARAGHINI)

8.1) Reporting su Rischi-Performance

8.2) Reporting su Sostenibilità e Bilancio Sociale

9) Piccole imprese e imprenditorialità (coordinamento: Mara DEL BALDO)

10) Family business (Coordinamento: Antonio LEOTTA)

11) Aziende sanitarie (Coordinamento: Luca DEL BENE)

12) Università e Cultura (Coordinamento: Michela SOVERCHIA)